Menu

" Tevere "

“ Qui nasce il fiume sacro ai destini di Roma “. Alla sorgente del fiume, nel 1934, è stata posta una colonna di travertino, con tre teste di lupo ed in cima un’ aquila rivolta verso Roma, simbolo Imperiale riutilizzato in epoca fascista. Fù proprio Benito Amilcare Andrea Mussolini (Dovia di Predappio 29 Luglio 1883- Tremezzina 28 Aprile 1945) nel 1923, a far spostare i confini regionali, includendo il Monte Fumaiolo, sorgente del fiume Tevere appunto, per far si che questo fiume così importante per la città di Roma, si trovasse nel forlivese, nella sua provincia di origine. Il Tevere, il fiume più importante dell’Italia centrale, con 405 chilometri di corso, il terzo in Italia dopo Po ed Adige. In antichità, per via delle sue bionde acque veniva chiamato “ Albula “. Un altro nome antico, di origine Etrusca era “ Rumon “, da molti collegato anche al nome di Roma. Secondo la mitologia, il fiume prende il nome dal re latino “ Tiberino Silvio “, che vi sarebbe morto in battaglia nel 916 a.C.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto