Menu

Approfondimenti (247)

" La prima inondazione "

Dall' antichità fino al 1870, quando si è iniziato a pensare alla costruzione dei muraglioni di cinta lungo il Tevere, Roma ha avuto circa 132 inondazioni, più o meno violente e nefaste. La più antica targa che ne ricorda l' accaduto è questa. E' datata 1277. Si trova a due passi da Castel S. Angelo, nel Rione Ponte, sotto il bellissimo Arco dei Banchi. Non è sicuro se sia accaduto in questo posto, anche se molto probabile. La cosa certa è la data. 1277...
La forza del fiume ha creato spesso molti problemi, almeno fino a quando si è deciso di agire x scongiurare tragedie.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Campanile Borrominiano "

Qualche giorno fà, pubblicammo un post con il fantastico campanile Barocco di Francesco Borromini. La chiesa in questione è S. Andrea delle Fratte, Rione Colonna...a due passi dal Quirinale, da Piazza di Spagna, su Via Capo le case, insomma in pieno centro storico. Una particolarità molto curiosa però non vi abbiamo raccontato!!! Per quanto è minuto, leggero, esile...quando poco prima della messa, venivano suonate le campane, sembra che il campanile dondolasse vistosamente. Da allora, stop allo scampanare festoso!!! Andava salvaguardata tale meraviglia Barocca, opera di uno dei più grandi esponenti, insieme a Bernini, suo leggendario antagonista. Roma ed i suoi mille aneddoti...

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Le messe/sermone di S. Gregorio ai quattro capi "

Le messe/sermone obbligatorie x la Comunità Ebraica. Da quando fu istituito il Ghetto Ebraico a Roma, per volere di Papa Paolo IV Carafa, correva l' anno 1555, nella chiesa di San Gregorio ai quattro capi, venivano officiate le messe a cui gli Ebrei erano costretti a partecipare. Per non ascoltare, molti usavano tappi di cera nelle orecchie, sperando di non essere scoperti, altrimenti giù punizioni corporali ed ammende pecuniarie...

La storia di Roma e delle Comunità che da secoli la vivono.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Pontifex "

Il termine " Pontifex ", Pontefice...costruttore di ponti, già dal periodo dell' antica Roma. Stretto il rapporto tra la chiesa ed i ponti. L' origine del nome greco, deriverebbe dal fatto che le immagini Sacre da venerare, venivano poste sul ponte sul fiume " Peneus ". Anche in ambiente latino arcaico, è forte il legame con i passaggi al di sopra del fiume; il primo ponte di Roma, il " Sublicius ", venne restaurato dal Collegio Pontificale. La storia ci insegna che spesso veniva pagato un pedaggio per l' attraversamento di queste infrastrutture, la riscossione era chiaramente a favore della Chiesa...
Storie di Roma e della sua millenaria quotidianità.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Porticus Aemilia "

Il " Porticus Aemilia ". A Via Rubattino, nel Rione XX. A Testaccio. A poche centinaia di metri da Ponte Sublicio. Dal porto di Ripa Grande. Questi sono i più grandi magazzini utilizzati per lo stoccaggio di materiali. Gli " Horrea ". Qui venivano immagazzinati prodotti provenienti dalle zone limitrofe, caricati su imbarcazioni che risalendo il fiume, arrivavano al porto di Ripa Grande appunto...
Si trovano a ridosso delle palazzine del famoso Rione romano. Passato e presente convivono in modo fantastico, donando al luogo un fascino unico. Questa è la città eterna, questa è la Capitale d'Italia...

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Date indelebili "

Ci sono date che rimarranno indelebili nella storia e nel cuore di ognuno di noi. 12 Luglio del 1555. Papa Paolo IV, con una Bolla Papale, revoca tutti i diritti concessi agli Ebrei romani. Ordina l' istituzione del primo Ghetto a Roma. Il primo in assoluto fu quello di Venezia, nato quarant' anni prima. Quello di Roma, verrà definito il " Serraglio degli Ebrei ". 16 Ottobre del 1943. La più grande deportazione della storia. Più di mille persone, vengono caricate su treni diretti ad Auschwitz. Furono caricati su convogli per il bestiame. Due giorni di viaggio disumano, da cui soltanto in diciassette torneranno vivi. Date che non avremmo mai voluto scrivere. Eventi che è impossibile dimenticare...

conosciAmo Roma

 
Leggi tutto...

" Opus reticolatum "

" Opus Reticolatum "
Una tipologia di muro che oggi definiremmo antismismico. Si tratta di opera di edilizia romana. Una particolare tipologia di lavorazione, che veniva sfruttata per le proprietà decorative e durature nel tempo, perché realizzate in diagonale, quindi più elastiche. Esempio classico, lo troviamo nei fantastici scavi di Ostia antica. Grandi precursori i nostri avi, anche in edilizia...

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Vinum cultura est "

Marcello Soro non è soltanto un nostro grandissimo amico. È un fantastico poeta che appena può ci dedica rime e sonetti. Questa sua creazione, è arrivata per il brindisi dei festeggiamenti per i quattro anni di conosciAmo Roma. Grazie mille Marcello...

" Vinum cultura est "

Furon gli dei Dioniso e poi Bacco
ad elargire a plebe e nobiltà
il nettare prezioso e seducente
che rende ogni lingua più eloquente
e contro ogni dolore è deterrente.
Elargitore di piacere ed allegria
il vino è l’elemento nella Storia
che toglie la tristezza ai cuori e l’apatia
e dona ai muti la capacità oratoria.
Nessuno scritto fu mai fatto
da bevitori d’acqua senza olfatto!

M.S.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Apollodoro di Damasco "

" Apollodoro di Damasco " 
Eccellente architetto e scrittore romano, di origini " Nabatee " ( Arabia antica ). Lo sentite nominare spesso durante le nostre visite guidate. Ebbe la sua maggiore espressione creativa accanto all' Imperatore Traiano. Progettò il Foro a lui dedicato, così come la Colonna Traianea, dopo accurati lavori di sbancamento della collina del Quirinale. L' altezza della colonna indica fino a dove svettava alto il Colle in quel punto. I Mercati Traianei, il Porto ad Ostia, l' ultimo rifacimento del Pantheon. Curò la realizzazione delle grandiose Terme di Traiano. E' grazie al suo operato se ancora oggi, possiamo visitare i sotterranei della magnifica " Domus Aurea " di Nerone. Già, perchè le Terme vennero costruite proprio sopra quell' area. Non furono sbancate del tutto, ma una parte venne usata come base di costruzione. E' per questo che ancora oggi possiamo ammirarne la bellezza, la sontuosità, a svariati metri di profondità in sotterranea.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...

" Ludus Magnus "

Arrivano ancora le grida degli scontri tra Gladiatori. Ad Est del vicino Anfiteatro Flavio. Il Colosseo. Ci troviamo nella Ludus Magnus. Bisogna tornare ai tempi dell' Imperatore Domiziano ( 81-96 d. C. ) che ne iniziò la costruzione. Una vasta area attrezzata per gli allenamenti, le medicazioni, la preparazione degli atleti, inviati tramite un passaggio sotterraneo allo scontro. Le folle scalpitanti li attendono, l' odore di sangue e sudore si mischia alla polvere alzata dentro l' Arena. Ci troviamo nel cuore di Roma, proprio li dove Nerone aveva fatto costruire la sua sontuosa dimora, la Domus Aurea. La città eterna, tra mille storie e racconti attraverso i Secoli...

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS