Menu

" Basilica San Pietro "

È il 1506. Viene posata la prima pietra della Fabbrica di San Pietro. Artisti del calibro di Michelangelo, Bernini, Antonio da Sangallo, Donato Bramante, Giacomo Della Porta, passeranno per questa Basilica, lasciando un segno indelebile nella storia di Roma. Oggi migliaia di visitatori ogni giorno, sognano ad occhi aperti, una volta varcato il portone in bronzo del Filarete. Il vero nome è Antonio di Pietro Averlino ( Firenze 1400 - Roma 1469 ) Architetto, scultore e teorico dell' architettura Italiana.

Leggi tutto...

" La statua di S.Pietro in cattedra "

La statua di San Pietro in cattedra. Una bellissima scultura bronzea dell' Apostolo Pietro, attribuita ad Arnolfo di Cambio, molto probabilmente la più amata, venerata, la più nota nel mondo cristiano. E' alta quasi due metri, non è stata lavorata a tutto tondo, viene apprezzata soprattutto da davanti, nel gesto di benedire con la mano destra, mentre con la sinistra tiene le chiavi del Regno dei cieli, ammirando colui al quale Gesù, aveva dato incarico di fondare e guidare la sua chiesa. Il piede destro, è il più consumato, sporto in avanti, oggetto da secoli di "carezze devozionali". Una delle tante meraviglie che si trovano dentro la Basilica di San Pietro. La prima Basilica papale di Roma.
Leggi tutto...

" La cupola di Michelangelo "

Sei dentro la Basilica di San Pietro. Sali i gradini della Confessione. Alza gli occhi al cielo. Lo spettacolo è di quelli che toglie il fiato!!! La stupenda cupola di Michelangelo. Immensa. Completamente decorata a mosaico. Ha un diametro di quarantadue metri. Un metro o poco più, inferiore a quella del Pantheon. Si racconta una storia sulla cupola della prima e più grande Basilica di Roma. La lavorazione, veniva fatta da mosaicisti-acrobati. Sempre in bilico, sempre a rischio. Uno di loro, si dice che lavorando, perse l' equilibrio, quasi in volo verso la morte certa, riuscì ad aggrapparsi ad una sporgenza. Si salvò, ma dal grande spavento, la sua barba folta e rigogliosa, diventò bianca. Aneddoti e leggende sulla Fabbrica di San Pietro. Storie che riguardano la nostra magica Roma.

Leggi tutto...

" Gli orologi di San Pietro "

Gli orologi di San Pietro. Inizi del '600. Giuseppe Valadier, architetto capo della Fabbrica di S.Pietro, si occupa di posizionare alle estremità della facciata queste due meraviglie. Il loro diametro è di ben quattro metri. Sono realizzati entrambi in mosaico. Posizionati tra due angeli in travertino, bellissimi e slanciati sorreggono la tiara papale e le chiavi incrociate, simbolo della Santa Sede. La posizione non è casuale. Bisognava rendere più armoniosa la facciata, soprattutto dopo il crollo dei campanili del Bernini centocinquant' anni prima, incorniciando nella visione frontale, la magnifica cupola di Michelangelo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS