Menu

" La cupola di san Pietro in Vaticano "

La cupola della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano. Una vera e propria meraviglia. Non abbiamo scoperto nulla di nuovo. Michelangelo, quando era impegnato nella progettazione e creazione di questo spettacolo, che incanta ancora oggi, milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, aveva due esempi ben precisi da seguire. La prima era la cupola del Pantheon, la seconda quella del Brunelleschi a Firenze, per il Duomo. Questo è noto a molti. Quello che tanti non sanno, è che la cupola di San Pietro, è doppia. Una inferiore, visibile dall' interno della Basilica, una superiore, esterna...a protezione. Realizzata con una copertura in piombo, un materiale elastico, che si espande con il caldo e tende a restringersi con il freddo. Una trovata geniale, che protegge da sbalzi atmosferici la cupola vera e propria, donando a noi che la possiamo ammirare, uno spettacolo unico.
Leggi tutto...

" Simboli della maternità, sul Baldacchino di S. Pietro "

Simboli della maternità, sulle basi del baldacchino di Gian Lorenzo Bernini, dentro la Basilica Papale di San Pietro in Vaticano. Un voto di Papa Urbano VIII Barberini. Sono ben riconoscibili le api, simbolo della blasonata famiglia di cui Papa Urbano VIII faceva parte. Una nipote del Pontefice, a cui teneva moltissimo, stava vivendo una gravidanza molto difficile. Commissionato il fantastico lavoro al Bernini, imponente, mastodontico, alto come un palazzo di dieci piani. Parlavamo di un voto. Ebbene si. Se il parto fosse andato bene, alla base delle colonne tortili, ci doveva essere una rappresentazione della gestazione. Su tre, delle quattro colonne, ci sono rappresentati visi che raffigurano la normalità del viso della nipote, prima, durante il periodo di sofferenza e dopo, con un viso che rappresenta un bambino, sereno, arrivato al mondo dopo tanta fatica. Come tanti altri Papi, Urbano VIII Barberini, ha portato la storia della propria famiglia, dentro la chiesa, nella Basilica più importante di Roma. San Pietro in Vaticano. Fantastica, meravigliosa Roma.

Leggi tutto...

" Basilica San Pietro "

È il 1506. Viene posata la prima pietra della Fabbrica di San Pietro. Artisti del calibro di Michelangelo, Bernini, Antonio da Sangallo, Donato Bramante, Giacomo Della Porta, passeranno per questa Basilica, lasciando un segno indelebile nella storia di Roma. Oggi migliaia di visitatori ogni giorno, sognano ad occhi aperti, una volta varcato il portone in bronzo del Filarete. Il vero nome è Antonio di Pietro Averlino ( Firenze 1400 - Roma 1469 ) Architetto, scultore e teorico dell' architettura Italiana.

Leggi tutto...

" La statua di S.Pietro in cattedra "

La statua di San Pietro in cattedra. Una bellissima scultura bronzea dell' Apostolo Pietro, attribuita ad Arnolfo di Cambio, molto probabilmente la più amata, venerata, la più nota nel mondo cristiano. E' alta quasi due metri, non è stata lavorata a tutto tondo, viene apprezzata soprattutto da davanti, nel gesto di benedire con la mano destra, mentre con la sinistra tiene le chiavi del Regno dei cieli, ammirando colui al quale Gesù, aveva dato incarico di fondare e guidare la sua chiesa. Il piede destro, è il più consumato, sporto in avanti, oggetto da secoli di "carezze devozionali". Una delle tante meraviglie che si trovano dentro la Basilica di San Pietro. La prima Basilica papale di Roma.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS