Menu

" Le fontane rionali di Pietro Lombardi "

Pietro Lombardi (Roma, 30 luglio 1894 – Roma, 5 febbraio 1984) è stato un architetto italiano, magari il nome non vi dice nulla. Sicuramente, conoscete benissimo le sue fontane rionali. Nel 1925 vince il concorso Nazionale per la realizzazione delle fontanelle di Roma, grazie al progetto della fontana delle anfore a Testaccio. Farà seguito l'incarico di progettarne altre, nel rione Monti, Campo Marzio, Regola, S.Eustachio, Pigna ed altre ancora. Dopo la guerra partecipò al restauro del Ponte di Ariccia (1949) e alla ristrutturazione dell'Aeroporto di Ciampino (1950). Ora forse, il nome di Pietro Lombardi vi dirà qualcosa, quando passeggerete per le vie di Roma, magari in una giornata calda di Agosto.

Leggi tutto...

" Fontana del Mascherone "

Ci troviamo in Via Giulia. Il periodo è circa la metà del XVII Secolo. La fontana del mascherone. L'autore è Girolamo Rainaldi (1570-1655), lo stesso architetto che in quel periodo, lavorava alle fontane gemelle su Piazza Farnese, per la blasonata famiglia, il giglio che si vede in cima alla fontana è lo Stemma identificativo del nobile Casato. Agli inizi del cinquecento, era stata destinata una fontana alla " Strada Giulia ", la via aperta da Papa Giulio II, tuttavia soltanto nel 1612 si garantì la nascita dell'opera, grazie alla canalizzazione dell'acqua Paola. Una vera meraviglia, così come spettacolare è tutta la via. Buona passeggiata tra la storia ed i palazzi di Roma.

Leggi tutto...

" Fontana del Tritone "

Una fantastica opera di Gian Lorenzo Bernini. Commissionata da Papa Urbano VIII Barberini. Rientrava nei lavori di sistemazione del palazzo, che il pontefice si era fatto costruire nel 1625. Approfittando della realizzazione nel 1610, del nuovo acquedotto dell' acqua Paola, nel 1642 si sfruttò una diramazione secondaria, abbellendo così la piazza, e la veduta dal palazzo adiacente. ( Palazzo Barberini si trova a circa 200 metri, in via delle quattro fontane ). L' opera è fantastica ed è rappresentata da quattro delfini, tra le code si trovano due stemmi papali con le tre api, simbolo araldico dei Barberini, delfini che sorreggono un imponente ed anomalo Tritone. Anomalo perché in questo caso, la scultura in travertino del Tritone, non è raffigurata con sembianze mostruose, ma con un aspetto più umano.

Leggi tutto...

" Fontana di Giacomo Della Porta "

Fontana di Giacomo Della Porta, la trovate in Piazza Pietro D'Illiria. 
Inizialmente nel 1593 era ubicata nel Campo Vaccino, gli attuali Fori Imperiali. Nel 1816 venne smontata, il mascherone venne utilizzato di nuovo nel 1827 per ornare una fontana eretta nel Porto Leonino, lungo la riva destra del Tevere. Nel 1890, anche questa fontana venne demolita, l'opera ricoverata presso un deposito Comunale, finchè non ha trovato l'attuale collocazione, davanti l'entrata del Giardino degli aranci, sul Colle Aventino.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS