Menu

Ponte Risorgimento

Inizialmente dai romani, sempre molto scettici sulle novità bisogna ammetterlo, fu definito il " ponte di coccio ". Questo perchè si pensava non fosse così resistente e sicuro, vista la nuova tipologia di costruzione. Andiamo per gradi...lo avrete riconosciuto, è ponte Risorgimento, anzi...il ponte del Risorgimento. Fu inaugurato nel 1911, in occasione del cinquantenario dell' Unità d' Italia; ricordate la data vero? 17 Marzo 1861. Ma torniamo al ponte. Si pensava non durasse a lungo, perchè venne costruito con un sistema innovativo, mai usato prima, soprattutto per una costruzione così importante. Il sistema era quello del " beton armè ", quello che poi divenne molto diffuso, ancora ai tempi nostri...il cemento armato. Una targa sul ponte, ricorda il nome del costruttore francese che in quel tempo aveva l' esclusiva. Francois Hennebique, con la società Porcheddu. Era talmente sicuro che promise di ricostruire completamente gratis il ponte in caso di crollo. Furono fatte numerose prove di resistenza, così come potete vedere in foto. Decine e decine di autobotti ferme sulla struttura. Bene, dopo più di un secolo il ponte è ancora li, a collegare le due sponde ed a sovrastare il fiume sacro della città eterna. Ad Maiora e buone passeggiate romane.
conosciAmo Roma
Leggi tutto...

Un fiume che scorre...

Un fiume che scorre nel cuore della citta più bella del mondo. Il Tevere. Quanta storia e quanti aneddoti si potrebbero svelare, su questo ed altri fiumi. A partire dai ponti. Ventinove quelli più vissuti e celebri nella Capitale d'Italia. In antichità spesso la gestione dei ponti era dei Papi, anzi...dei Pontefici. Questo termine proviene proprio da " Pontifex ". Costruttore di ponti. Non solo a livello architettonico, ma anche...soprattutto morale, gestionale. Il Pontefice creava, almeno ci provava, un legame tra il popolo e la chiesa, così come usava questo passaggio da una sponda all' altra della città, per chiedere un pedaggio che sarebbe servito a pagare questa o quella fantastica opera che avrebbe lasciato un segno nella storia. Un esempio? La volta della Cappella Sistina, dentro la Basilica di San Pietro in Vaticano. Sapete benissimo tutti che venne affrescata da Michelangelo. Il Papa di allora era Giulio II; bene, per pagare il lauto accordo tra lui ed il maestro, si racconta che facesse pagare dazio per oltrepassare un altro fiume, il Po...in quel di Piacenza. L' ingaggio di un artista del calibro di Michelangelo, a Giuliano Della Rovere sarebbe costato 1200 scudi annui, da versare a cadenza di rate mensili o bimestrali, insomma un bel gruzzolo. Quanta meraviglia a Roma. Che fortuna abitare in una città che è un museo a cielo aperto. Ad Maiora...
conosciAmo Roma
Leggi tutto...

Settimia Spizzichino

A Garbatella c' è un ponte che ricorda una delle poche anime scampate ai campi di sterminio nazisti. Un cavalcaferrovia. È dedicato a Settimia Spizzichino. Abitava nel serraglio degli ebrei, insieme alla sua famiglia. Ci ha lasciato nel 2000. Un' altra donna sopravvissuta fu Enrica Zarfati. Lei abitava a Garbatella. È morta nel 2016. Molti ancora ricordano la sua forza e la sua tenacia. Per non dimenticare, soprattutto oggi che ricorre la data del peggior rastrellamento della storia nel Ghetto Ebraico. 16 Ottobre 1943/ 16 Ottobre 2019.

conosciAmo Roma

 

 
Leggi tutto...

" I Ponti di Roma "

Li conoscete i ponti di Roma?
" Pontifex " dal latino " Pontem Facere ", costruttore di ponti. Il Pontefice, era il sacerdote alla guida della Religione romana. Il collegamento tra chi si trovava alla guida della Chiesa ed i ponti è sempre stato stretto. Molti furono i Papi che si occuparono del restauro di questi collegamenti cruciali tra una parte e l' altra della città. Il Collegio Pontificio, si occupava de restauro del primo ponte di Roma, il " Sublicius ", allora completamente costruito in legno, per motivi strategici, l' attuale ponte Sublicio che collega il Rione Testaccio al Rione Ripa. Nell' antica Grecia, le immagini degli Dei da venerare, venivano poste sopra il ponte che sovrastava il fiume " Peneus ", così denominato dal Dio fluviale della Mitologia Greca.
La storia di Roma, sempre affascinante ed interessante.

conosciAmo Roma

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti (Contatore Histats)

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di trenta giorni.

Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. Viene utilizzato un cookie persistente solo a seguito di registrazione e riconoscimento utente nell’Area Personale unicamente allo scopo di permettere la fornitura di servizi riservata agli utenti registrati. L’uso dei cosiddetti cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente. Questo sito non utilizza cookie di profilazione.

Dati forniti volontariamente dall’utente
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di dati personali attraverso il modulo di registrazione al sito o l’invio di messaggi di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Il titolare del trattamento.
Titolare del trattamento dei dati raccolti è l’associazione "ConosciAmoRoma" con sede in via delle Sette Chiese, 1921 – 00145 Roma, contattatibile all’indirizzo email: conosciamoroma@gmail.com

Diritti degli interessati.
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 13, 1° comma, lett. b, e 2° comma lett. b GDPR). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte all’indirizzo: conosciamoroma@gmail.com

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome
1. Eseguire il Browser Chrome
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Impostazioni
4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Consentire il salvataggio dei dati in locale
• Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
• Impedire ai siti di impostare i cookie
• Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
• Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
• Eliminare uno o tutti i cookie
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Mozilla Firefox
1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox
2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
3. Selezionare Opzioni
4. Selezionare il pannello Privacy
5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
• Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
• Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
• Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile:
• Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
• Rimuovere i singoli cookie immagazzinati.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Internet Explorer
1. Eseguire il Browser Internet Explorer
2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
• Bloccare tutti i cookie
• Consentire tutti i cookie
• Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari 6
1. Eseguire il Browser Safari
2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)
1. Eseguire il Browser Safari iOS
2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Opera
1. Eseguire il Browser Opera
2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
• Accetta tutti i cookie
• Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
• Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati. Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata